Archivi categoria: Uomini e memoria

MARCO PARACHINI, IL TEMPO DELLA POLITICA E QUELLO DELL’AMICIZIA di Claudio ZANOTTI

Un’amicizia indissolubile si costituisce quando due persone salgono insieme un gradino della vita destinato a segnare per sempre le loro esistenze. Poi gli anni scorrono, gli eventi si accavallano, le scelte contingenti possono dividere, il destino compie il suo corso, … Continua a leggere

Pubblicato in Uomini e memoria | 4 commenti

LARISSA E LE DONNE DI TREBLINKA

“Il punto di resistenza è sopravvissuto per sessant’anni alla dissoluzione dell’odio concentrazionario al quale si era vittoriosamente opposto; ha dato senso, valore e significato a un’intera, prestigiosa esistenza. Larissa ha continuato a vivere in Giovanni Giovannini. L’amore della giovane infermiera … Continua a leggere

Pubblicato in Uomini e memoria | Lascia un commento

IN MEMORIA DI GIANNI SAFFAGLIO, PARTIGIANO. E DI SUA MADRE, TERESA BINDA

In memoria di Gianni Saffaglio, che ha combattuto per la nostra libertà e che all’inizio di gennaio se n’è andato a 91 anni, dopo un’esistenza esemplare. Mi piace pensare che Gianni abbia potuto riabbracciare mamma Teresa, 72 anni dopo quel … Continua a leggere

Pubblicato in Uomini e memoria | 1 commento

CARLO ALBERTI, UNA CITTA’, LE SUE LIBRERIE di Giovanni B. MARGAROLI

Carlo Alberti era di una razza oramai in via di estinzione, imprenditore sveglio e coraggioso ma conscio del ruolo di mediatore sociale e culturale che il libraio e l’editore locale doveva svolgere, perché parte integrante della mission (come si direbbe … Continua a leggere

Pubblicato in Uomini e memoria | Lascia un commento

“TENIAMOCI VICINI”, FRANCO di Claudio ZANOTTI

La trasparenza di Franco Fornara è consistita in questo: nella sua militanza politica e nel suo servizio di amministratore, nella sua attività professionale e nel suo impegno sindacale si leggeva come in filigrana la coerente, diuturna e cristallina applicazione dei … Continua a leggere

Pubblicato in Uomini e memoria | 2 commenti

TERESA BINDA, MORIRE PER LA LIBERTA’

Teresa fu catturata dai fascisti delle Brigate Nere nella sua casa di via Gioberti. Trasferita prima a Villa Caramora a Intra e poi alle carceri di Domodossola, fu picchiata, torturata e infine fucilata insieme al gappista intrese Otello Mapelli, al … Continua a leggere

Pubblicato in Uomini e memoria | Lascia un commento