GIUNTA DI DESTRA E LEGA NORD: “OPINIONE PUBBLICA NON ENTUSIASTA”

Il Comunicato Stampa del Pd verbanese coglie il paradosso di una Maggioranza criticata pesantemente e pubblicamente dal proprio interno. Forse converrebbe ripartire dalle intuizioni e dei progetti del Centrosinistra…

Il miglior giudizio su un anno di amministrazione cittadina di Centrodestra lo ha dato il Coordinatore Provinciale del Pdl, nonché Presidente del Consiglio Regionale Valerio Cattaneo. Cattaneo ha parlato come al compimento di questo primo anno vi sia “un’onda di opinione pubblica non entusiasta che è cresciuta in città”.

Egli ha anche invitato l’Amministrazione a “far vedere che si realizzano subito 2 o 3 cose”…. Prima i distinguo ripetuti della Lega, adesso la reprimenda di Cattaneo. Non c’è pace per la Maggioranza di Centrodestra. La verità che pian piano emerge anche tra le fila di chi ha vinto è che questa Amministrazione non sta facendo nulla di nuovo per la città. E dire che doveva essere l’Amministrazione del “cambia Verbania”. Via via che passano i giorni il quadro si fa chiaro. Le elezioni sono state vinte, fondamentalmente grazie al traino nazionale, da una coalizione che non è d’accordo su quasi nulla ,se non su una sola cosa: mandare a casa chi aveva governato prima di loro e demolire i programmi avviati. Solo a quello servivano le promesse, gli slogan, i fuochi d’artificio, i programmi omnibus della campagna elettorale.

Adesso però la carenza progettuale, la mancanza di un’idea corale di città, l’assenza di un programma di sviluppo socio-economico all’altezza delle sfide, vengono a galla inesorabilmente. Non possono più bastare  l’esibizionismo mediatico del Sindaco e la bufala della “Capitale dei Laghi” per nascondere l’inconsistenza che c’è dietro. Tanto che, dopo un anno, l’azionista di maggioranza suona la fine della ricreazione e chiede di “far vedere che si realizzano due o tre cose…”

Invitiamo Sindaco e Maggioranza ad avere un sussulto di buon senso e di umiltà nell’interesse della città. Il Centrodestra ha vinto le elezioni cittadine perché così sono andate le cose in quasi tutto il Nord e non per specifiche questioni verbanesi. Occorre prenderne atto e non sentirsi dunque investiti del “sacro fuoco”  di smontare quello che si trova, cosi come è sembrato in questo primo anno.

E garantire una buona amministrazione senza demonizzare nessuno e men che meno prendendosela con i dipendenti comunali. Si riparta dunque dai progetti avviati dal Centrosinistra che avevano portato Verbania a numerosi primati nazionali.

Questa voce è stata pubblicata in Politica cittadina. Contrassegna il permalink.