IL TERRITORIO DI VERBANIA: IL FUTURO OLTRE I CONFINI?

Agli Enti Locali vengono sempre più attribuiti compiti di organizzazione del territorio, di protezione sociale della popolazione e di sviluppo economico. Un convegno per Partito democratico per immaginare il futuro della città e dell’entroterra.

Gli amministratori si misurano con il senso di disorientamento, di malessere verso la politica, che pervade i cittadini e sono chiamati a dare risposte in 2 direzioni: ascoltare le nuove esigenze e trasformare concretamente la realtà in cui viviamo.

Noi pensiamo che Verbania e l’entroterra montano possano costruire un patto innovativo sui temi generali e urgenti quali la casa, l’ambiente, la creazione di impresa, la valorizzazione delle frazioni per attrarre investimenti, nuova popolazione e costruire un futuro possibile per le giovani generazioni.

Noi crediamo che la gestione associata dei servizi possa costituire una nuova frontiera amministrativa che il personale politico locale deve dimostrare di voler attuare. Il positivo radicamento dei servizi socio-assistenziali, non solo in città ma anche nei piccoli comuni montani, ha raggiunto adeguati livelli di sviluppo che la politica regionale di tagli finanziari sta, purtroppo, rimettendo in discussione.

Una efficace gestione associata appare come l’unica possibilità per organizzare e mantenere i servizi tecnici e amministrativi, contrastando l’aumento di tassazioni dirette e indirette che, a livello locale, rischiano di diventare una conseguenza obbligata dei tagli finanziari che  anche il Governo sta attuando nei confronti dei Comuni.

Noi osserviamo come amministrare e governare sia diventata un’attività che nessun Ente possiede più in esclusiva: progetti e soluzioni devono essere condivisi e devono essere portati avanti attuando un produttivo coordinamento tra i diversi livelli istituzionali e socio-economici.

Per approfondire questi argomenti e dare slancio ad iniziative coordinate e complessive, il Circolo di Verbania del Partito Democratico, in cui sono attivi amministratori della città e di montagna, propone un CONVEGNO di valutazione e proposte, mercoledi 2 maggio presso il Chiostro alle ore 21.00, con la partecipazione di Don Roberto Salsa e di Maurizio Colombo.

 Il tempo della crisi deve saper valutare proposte nuove e realizzazioni originali che saranno esposte nel corso del Convegno: dall’esperienza di recupero di immobili fatiscenti a Cossogno al possibile futuro che nasce dalle frazioni verbanesi (Marcella Zorzit tratterà l’involuzione di Trobaso), alle prospettive dei servizi socio-assistenziali (Diego Brignoli) e alle possibilità per i giovani (Riccardo Brezza).

Le conclusioni saranno del capogruppo regionale Aldo Reschigna

Questa voce è stata pubblicata in Realizzazioni e progetti del Centrosinistra. Contrassegna il permalink.