INTERROGAZIONE IN REGIONE SUL FINANZIAMENTO PER IL CENTRO EVENTI

I capigruppo di Minoranza in Regione presentano un’Interrogazione alla Giunta Cota  sull’opportunità di finanziare il Centro Eventi dell’arena dopo la stroncatura dell’Autorità di Vigilanza

Sull’opportunità di finanziare, all’interno del Progetto Integrato Sviluppo Locale (PISU) presentato dal Comune di Verbania, l’ibrido (teatro/centro eventi) dell’arena si sono espressi con un’Interrogazione urgente alla Giunta Cota anche i capigruppi di Minoranza in Consiglio Regionale.

I consiglieri regionali Eleonora Artesio, Aldo Reschigna, Monica Cerutti, Mercedes Bresso e Andrea Buquicchio hanno presentato nella giornata di lunedì 25 un’interrogazione nella quale chiedono “se la Regione Piemonte intenda finanziare il PISU presentato dal Comune di Verbania a fronte di un’accertata illegittimità della procedura di progettazione dell’opera che assorbirebbe il 75% dell’intero finanziamento richiesto“. Nel testo del documento (si legga qui: Teatro di Verbania-interrogazione Regione) i capigruppo fanno esplicito riferimento al provvedimento assunto dall’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici, nel quale si invita il Comune di Verbania a “ripristinare la legittimità dell’intero procedimento” di affidamento del progetto, utilizzando lo strumento della “autotutela”. La presentazione dell’interrogazione ha preceduto solo di qualche ora l’altro eclatante fatto nuovo della vicenda, e cioè l’avvio di un’indagine da parte della Corte dei Conti.

Un’iniziativa – quella assunta dai capigruppo di Minoranza della Regione –  che conferma una volta di più il vasto e diffuso dissenso per un’opera che si tenta di realizzare contro la volontà di migliaia e migliaia di verbanesi.

Questa voce è stata pubblicata in Teatro. Contrassegna il permalink.