LA DELIBERA DELLA VERGOGNA. 465 GIORNI DI PRIVILEGIO

Non perdiamo la memoria: è nei piccoli e insulsi privilegi che si misura l’inadeguatezza di una classe politica a governare la città. Dal novembre 2009 attendiamo un gesto di resipiscenza.

Il passare del tempo non deve farci perdere la memoria. Per questa ragione di tanto in tanto su questo foglio virtuale ricordiamo che una delle decisioni più assurde e insensate della Giunta PdL/Lega Nord continua a essere vigente e a produrre danni. Ci riferiamo alla famigerata Deliberazione di Giunta Comunale n. 288 del 16 novembre 2009, con la quale sindaco e assessori si sono riservati il privilegio di parcheggiare le rispettive auto private nei posteggi “blu” di tutta la città.

E’ stata una scelta dissennata, che però piano piano si è sedimentata nella consapevolezza dei verbanesi: ogni volta che su qualche blog si parla di viabilità e di parcheggi, non mancano mai i riferimenti di molti cittadini a questo sciocco e inutile privilegio, che viene opposto con legittima stizza ai provvedimenti sbagliati e penalizzanti assunti dalla Giunta: aumento della tariffa minima di sosta, aumento dei posteggi a pagamento, aumento delle multe, inserimenti irrazionali di sosta oraria…. Le giustificazioni, imbarazzate e reticenti, sono risibili. Una sola cosa va fatta: quella delibera va revocata e fino a quando non  lo sarà, rimarrà aperto questo vulnus alla sostanziale uguaglianza dei cittadini, apparentemente minore ma straordinariamente rivelatore di una certa idea (sbagliata!) di democrazia e di potere.

Per adesso limitiamoci ad aggiornare il contatore: i giorni del privilegio sono 465.

Questa voce è stata pubblicata in La Casta. Contrassegna il permalink.