LAVORARE NELL’INTERESSE DELLA CITTA’

Il Regolamento per i plateatici, una nuova importante struttura sportiva, una significativa riduzione dell’Imu per gli alloggi delle cooperative: importanti decisioni assunte dal Consiglio Comunale grazie alle proposte e al voto dei Gruppi di Minoranza del Centrosinistra.

Durante l’ultima seduta di Consiglio Comunale sono state assunte – grazie al voto della Minoranza di Centrosinistra – alcune importanti deliberazioni in materia di arredo ed estetica urbana, di Imu e di impianti sportivi.

Regolamento Plateatici. Finalmente la nostra città dispone di un Regolamento che fissa criteri, modalità e tipologie dei plateatici, ovvero le porzioni di suolo pubblico concesse a esercizi pubblici (bar e ristoranti) per il miglior svolgimento delle attività di ristorazione e di somministrazione in spazi aperti. La situazione che si è determinata nel corso degli anni è stata spesso e giustamente criticata per la scarsa qualità e l’eterogeneità degli arredi e degli impianti (struttura fisse e inamovibili da anni, sedie e tavolini dei materiali più diversi e inappropriati, coperture mal congegnate, fioriere e frangivento completamente diversi da locale a locale…). Oggi, con il Regolamento appena approvato, i rinnovi delle autorizzazioni (in genere di durata quinquennale) e le nuove autorizzazioni potranno essere concessi solo dopo il parere della Commissione Locale del Paesaggio e a condizione che siano rispettati alcune importanti prescrizioni di carattere estetico, con l’obiettivo di garantire negli spazi pubblici arredi (sedie, tavolini, fioriere) di qualità, e impianti (tende, ombrelloni, coperture)  omogenei.

Imu prima casa e cooperative. La seconda Proposta avanzata dalla Minoranza riguardava l’aliquota Imu per gli alloggi delle cooperative a proprietà indivisa. Fissata per il 2012 allo 0,96% dalla Giunta lo scorso mese di maggio, l’aliquota sarà invece portata nel 2013 al livello di quella della 1° casa (nel 2012, lo 0,55%). Alle cooperative, che nell’anno in corso hanno dovuto pagare per questi alloggi – assegnati come “prima casa” ai soci – l’aliquota molto più alta riservata alle “seconde case”, il Comune dovrà rimborsare “in maniera sostanziale” la differenza tra le due aliquote: qualcosa come 30/35.000 €.

Campi da tennis a Trobaso. Fondamentale è stata infine l’azione del Gruppo consiliare del PD per l’approvazione della fidejussione da 450.000 € a favore dell’Associazione Sportiva “Tennis Verbania”, che sta costruendo in convenzione con l’Amministrazione su un terreno comunale attiguo alla scuola media “Ranzoni” una struttura sportiva costituita da quattro terreni di gioco e da una “club house” di riferimento (bar, servizi, magazzini, spogliatoi, ecc.). Grazie alla fidejussione l’Associazione potrà contrarre un mutuo di pari importo con l’Istituto del Credito Sportivo, completando l’opera peraltro già ora parzialmente funzionante. Il Comune potrà utilizzare la struttura (valore di 650.000/700.000 €) per la pratica sportiva dei giovani e ne diverrà proprietario al termine della convenzione ventennale. Si tratta della più importante struttura costruita nel corso dell’attuale ciclo amministrativo . Al momento del voto però larga parte della Maggioranza PdL/Leg Nord non ha votato secondo le indicazioni della Giunta e la deliberazione è stata approvata solo grazie al voto favorevole dei Gruppi di Minoranza del Pd e dei Cittadini Con Voi.

Questa voce è stata pubblicata in Realizzazioni e progetti del Centrosinistra. Contrassegna il permalink.