QUESTIONI DI INCOMPATIBILITA’. CHI STA AL DI SOPRA DELLA LEGGE

L’Italia, si sa, è un paese nel quale è più facile tentare la scalata del Monte Bianco in scarpe da tennis che mollare una carica pubblica. Anche quando la legge e il buon senso lo impongono.

L’art. 62 del Testo Unico Enti Locali recita: “L’accettazione della candidatura a deputato o senatore comporta, in ogni caso, per i sindaci dei Comuni con popolazione superiore ai 20.000 abitanti…la decadenza dalle cariche elettive ricoperte”.  Che cosa intende una persona di buon senso leggendo queste righe? Che essere sindaco di una città con più di 20.000 abitanti (a Verbania siamo in 31.000) non è compatibile con la carica di parlamentare; e chi, essendo sindaco, vuole candidarsi alla Camera o al Senato, deve dimettersi da primo cittadino. Evidente anche la ragione: si tratta di incarichi delicati e impegnativi, che non possono essere ricoperti contemporaneamente da una stessa persona. E così accade.

Voi penserete che la cosa valga anche per un deputato che voglia candidarsi a sindaco: e invece no. O meglio: per qualche anno la cosa è stata pacificamente e ragionevolmente intesa in questo senso, ma poi la fertile mente dei parlamentari ha escogitato il trucco. Chi è parlamentare (come nel caso del sindaco di Verbania) si candida tranquillamente a sindaco (il contrario sarebbe – come s’è visto – impossibile) e, se vince le elezioni, saranno i  suoi colleghi deputati o senatori a stabilire se c’è o non c’è incompatibilità.

E voi come pensate che vada a finire, da un po’ d’anni in qua? Proprio come pensate: pur di garantire il doppio incarico ai deputati, il Comitato per le Incompatibilità della Camera (composto da deputati!) ha stabilito che quanto previsto dall’art. 62 del Testo Unico Enti Locali non si applica a chi, già deputato, diventa sindaco. E così – possiamo esserne certi – capiterà pure questa volta, infliggendo anche a Verbania una palese ingiustizia. C’è la legge, ma evidentemente c’è chi sta al di sopra della legge.

(cfr. http://www.corriere.it/politica/09_dicembre_17/camera-47-deputati-incompatibili-giunta-elezioni_d272bd4e-eafc-11de-9f53-00144f02aabc.shtml)

Questa voce è stata pubblicata in Politica cittadina. Contrassegna il permalink.