MEMORIA DI DON CLAUDIO MARIANI

Vi sono uomini che più e meglio di altri riescono nella loro esistenza ad esprimere in maniera tanto efficace quanto naturale il senso autentico e profondo della comunità all’interno della quale vivono. Don Claudio Mariani apparteneva a questa categoria di persone, senza le quali – nel breve volgere di pochi decenni – una comunità smarrirebbe la percezione della propria storia e il valore della propria ultrasecolare tradizione. Don Claudio ha vissuto sempre nella comunità di Intra e ne ha resi visibili l’identità e i valori, facendone consapevoli, avvertiti e orgogliosi gli altri cittadini. E’ stato davvero, don Claudio, una “persona di riferimento” per generazioni di Intresi; se non avesse speso qui la sua intensa e appassionata esistenza, questo borgo e l’intera città di Verbania sarebbero stati irrimediabilmente più poveri.

E’ pressoché impossibile tracciare una biografia di questo sacerdote. E non certo perché manchino – è vero piuttosto il contrario! – eventi, fatti, episodi, circostanze davvero importanti e significativi. E’ impossibile perché la sua adesione profonda e amorosa alla comunità di Intra, alla Chiesa di Intra, è stata così trasparente, così evidente, così appassionata, così diuturna, da scrivere da sé – mentre giorno dopo giorno essa si costruiva e si approfondiva e si arricchiva – una biografia eloquente di cose, di gesti, di parole, di azioni. Una biografia di gran lunga più vera e più autentica di quella che oggi, di fronte al mistero doloroso della sua morte, sentiamo il bisogno di scrivere. A me piace allora cogliere di quest’uomo, di questo sacerdote, tre tratti che forse più di altri ne dicono la personalità: la riservatezza, il pudore, il rispetto; mi verrebbe di dire anche la sua naturale timidezza,  se questo sostantivo non si prestasse a una lettura – diciamo così – riduttiva. E accanto alla riservatezza, al rispetto e al pudore, le sue altrettanto naturali attitudini relazionali: la vicinanza, la dedizione, la delicatezza.

Don Claudio Mariani, canonico di questa Chiesa madre, ha servito in maniera esemplare la comunità civile come sacerdote, come cittadino consapevole, come uomo di cultura e di ricerca. E la Civica Amministrazione gli ha conferito il titolo di Cittadino Benemerito.

Sacerdote, cittadino, studioso: vivendo questa triplice condizione don Claudio Mariani non ha fatto altro che dire con la sua vita tutto il suo amore per questa nostra città, che oggi lo ricorda con ammirazione e riconoscenza.

Verbania, 12 agosto 2008

                                                                                                          Il Sindaco

                                                                                                     Claudio Zanotti

 

Questa voce è stata pubblicata in Uomini e memoria. Contrassegna il permalink.