NOVITA’ IN COMUNE! FACCIAMO LE PULCI AI DIPENDENTI

La Giunta Zacchera ha individuato una ventina di dipendenti che sono “imparentati” con esponenti del Centrosinistra. Adesso gli chiediamo il perché.

Come i nostri lettori ricorderanno (cfr. http://www.verbaniasettanta.it/?p=2147), in Consiglio Comunale è stato comunicato che la Giunta ha stilato un elenco di una ventina di dipendenti a vario livello imparentati con esponenti del Centrosinistra. Qui di seguito il testo dell’interrogazione presentata al Comune per conoscere i motivi della – diciamo così – “singolare” iniziativa.

All’Amministrazione Comunale

 e per conoscenza

 Al Signor Prefetto del Verbano Cusio Ossola

Alla CGIL – Funziona Pubblica

 

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

 Premesso che nel corso della seduta di Consiglio Comunale del 29 novembre è stata discussa una Mozione (http://www.verbaniasettanta.it/?page_id=1071) sottoscritta da tutti i Gruppi Consiliari di Minoranza avente ad oggetto le gravi affermazioni rese dal consigliere comunale Valerio Cattaneo e dal sindaco Marzo Zacchera sui dirigenti e i dipendenti del Comune di Verbania;

 Rivelato che nel corso della discussione sulla Mozione il sindaco ha reso noto che l’Amministrazione ha individuato all’intero della Pianta Organica del Comune “una ventina di dipendenti imparentati con esponenti del Centrosinistra”;

 Considerato che l’ “individuazione” di dipendenti del Comune in base alla parentela con persone politicamente impegnate nelle liste e nei partiti di Minoranza costituisce un fatto inedito nella storia amministrativa della città di Verbania e suscita numerosi e gravi interrogativi sulle finalità di tale individuazione e sull’uso che l’Amministrazione vorrà fare di tale elenco

 INTERROGA L’AMMINISTRAZIONE 

  • per conoscere le ragioni che hanno portato il sindaco e/o suoi collaboratori a procedere ad un esame dei legami di parentela dei dipendenti del Comune con esponenti delle liste e dei partiti della Minoranza di Centrosinistra, individuando nominativamente alla fine della ricognizione “una ventina di dipendenti ; 
  • per conoscere i presupposti giuridici in base ai quali tale ricognizione è stata eseguita e condotta a termine; 
  • per conoscere i criteri di tale “individuazione”, ed in particolare sino a quale grado siano stati considerati i legami di parentela e/o di affinità e/o di coniugio ai fini dell’inserimento nell’elenco; 
  • per ottenere – in virtù delle prerogative riconosciutemi dalla legge in quanto consigliere comunale – copia del documento contenente le generalità dei dipendenti “individuati” o l’elenco dei nomi degli stessi.

 La presente Interrogazione richiede risposta scritta ai sensi dell’art 34, c. 3, del vigente Regolamento del C.C.. La risposta va trasmessa per posta elettronica all’indirizzo clzanna@libero.it.

 L’interrogazione viene inviata in copia per opportuna conoscenza al Prefetto del Verbano Cusio Ossola, in considerazione del fatto che l’individuazione (a ancora più la comunicazione ufficiale durante una seduta di Consiglio Comunale di tale individuazione da parte del capo di un’Amministrazione) di personale di un Ente pubblico in base al legame di parentela con esponenti politici costituisce – a parere dell’interrogante – un inedito e grave precedente nel corretto dispiegarsi dei rapporti tra amministratori pubblici e personale dipendente dell’Ente.

 Copia dell’interrogazione viene trasmessa alla Cgil-Funzione Pubblica, che sull’argomento aveva preso ufficialmente e pubblicamente posizione.

Claudio Zanotti – Consigliere Comunale

Questa voce è stata pubblicata in Politica cittadina. Contrassegna il permalink.